Fumetto di diabolik online dating a most accomodating nephew

Rated 3.85/5 based on 559 customer reviews

Di fumetti e graphic novel in Italia non si sa quasi niente, non esistono rilevazioni di vendita ufficiali che abbiano qualche attendibilità e completezza, e non pare che della cosa importi troppo a nessuno.

Eppure, quello italiano è un mercato in grande trasformazione e crescita, il quarto a livello mondiale per fatturato, dopo l’irraggiungibile Giappone, gli Stati Uniti e la Francia, ma prima della Spagna.

Il fumetto industriale italiano si basa su un tipo di editoria che fa della ripetizione costante il proprio punto di forza e che ha vendite in edicola ancora impressionanti, per quanto in erosione.

I due grandi classici del fumetto industriale italiano sono immutabili: conserva dal 1962 – quando fu creato dalle sorelle Giussani – lo stesso formato tascabile (12 x 17 cm), lo stesso disegno essenziale e sintetico, e la stessa grafica fatta di due vignette per pagina in bianco e nero.

La centralità dell’edicola per i fumetti in Italia è un caso unico al mondo: per quanto da un decennio i fumetti industriali perdano quote di mercato, le edicole fanno numeri ancora incomparabili rispetto a quelli di librerie e fumetterie.

Le vendite in libreria (3.600) sono in forte crescita, quindi sono in crescita i graphic novel, soprattutto di autori italiani, a cominciare da Zerocalcare, i cui risultati sono determinanti per il risultato di cui sopra.

fumetto di diabolik online dating-50

fumetto di diabolik online dating-11

fumetto di diabolik online dating-37

fumetto di diabolik online dating-67

Mi torna perché coincide con quello che si sa del nostro mercato rispetto ai mercati esteri, in particolare che il fumetto in Italia vale un po’ meno della metà di quello francese e circa il doppio di quello spagnolo.

Accanto a Diabolik ci sono due personaggi da subito entragti nel cuore del pubblico: l’ispettore Ginko, il suo acerrimo nemico, e Eva Kant, sua affascinante compagna e complice.

Leggenda vuole che l’idea sia venuta ad Angela osservando i pendolari delle Ferrovie Nord Milano, potenziali lettori di un fumetto, in formato tascabile, rivolto a un pubblico adulto con protagonista un imprendibile ladro, affascinante e misterioso come il francese Fantômas.

Un pezzo di design immutabile, come la caffettiera Bialetti o La Settimana Enigmistica.

A differenziare il fumetto industriale italiano, infatti, è il formato, simile a quello dei fumetti da librerie giapponesi.

Leave a Reply